Annunci gratuiti per l'assistenza domiciliare

ad leaderboard

Seguici su:

Entro quanti gioni deve lasciare la casa la Badante in caso di morte del Datore di Lavoro'

Abbiamo a cuore chi è importante per te

Cerchi una badante
referenziata e formata a Milano e provincia?

Chiamaci 895 6789906

corpo

Uno delle domande più frequenti da parte delle badanti e delle famiglie è : come ci si deve comportare in caso di morte del datore di lavoro, quanti giorni la badante convivente può stare in casa?

La risposta è semplice , può restare in casa per la durata del preavviso.

Per le badanti fino a 5 anni di anzianità il preavviso è di 15 giorni, oltre 5 anni di lavoro presso lo stesso datore di lavoro si arriva massimo a 30 giorni.

Un caso particolare è relativo ai custodi, che usufruiscono di un alloggio con la propria famiglia, in questo caso la presenza di minori aumenta a 60 giorni il tempo per il lavoratore domestico per trovare un altro alloggio

Articolo 35 Ccnl Lavoratori domestici

1. Il vitto dovuto al lavoratore deve assicurargli una alimentazione sana e sufficiente; l'ambiente di lavoro non deve essere nocivo all'integrità fisica e morale dello stesso.

2. Il datore di lavoro deve fornire al lavoratore convivente un alloggio idoneo a salvaguardarne la dignità e la riservatezza.

3. I valori convenzionali del vitto e dell'alloggio sono fissati nella tabella F allegata al presente contratto e sono rivalutati annualmente ai sensi del successivo art. 37.

L'indennità sostitutiva del "PREAVVISO"- Calcolo dell'indennità 2017

Badanti e Colf: in caso di decesso del Datore di lavoro è dovuto il preavviso? 2017

Video: Risoluzione del rapporto di lavoro tra una famiglia e una badante e termini di preavviso

Licenziamento di una Badante - Risoluzione del rapporto di lavoro tra una famiglia e una badante e termini di preavviso

 

 

 

immagine in art inf

© 2015 Ilcercabadanti Srl - Tutti i diritti riservati.
P.Iva e C.F: 10989500961

SEGUICI SU:

Powered by Weblitz