Annunci gratuiti per l'assistenza domiciliare

ad leaderboard

Seguici su:

Storia di una badante:"una mia connazionale mi trovava lavoro e io la dovevo pagare, tutto in nero, ero schiava di lei"

Abbiamo a cuore chi è importante per te

Cerchi una badante
referenziata e formata a Milano e provincia?

Chiamaci 895 6789906

corpo

Vi raccontiamo la storia di una badante che abbiamo raccolto ad un corso che abbiammo tenuto, che ci dimostra come il  mercato dell'assistennza a domicilio sia in mano ad associazioni di stampo mafioso, che rendono le badanti delle schiave e rovinano un mercato che urla legalità.

Vogliamo sottolineare, prima di iniziare il racconto, quanto sia incredibile ed osceno l'atteggiamento di moltissime famiglie che preferiscono rischiare denunce, vertenze e collaborano  con associazioni paramafiose con l'obbiettivo di risparmiare qualche 100 eurodi contributi econ la consapevolezza che non cercano una badante vogliono una schiava.

Il racconto che ci viene fatto parte per caso, perchè noi vogliamo parlare di un caso di cronaca in cui una donna di origine georgiane viene arrestata a Varese, questa signora piazzava 14 badanti alla settimana e questo vuol dire che questa signora riusciva a trovare 14 famiglie alla settimana che erano disposte ad assumere in nero una badante e spesso questa badante era senza documenti regolari. Quando raccontiamo questo fatto scopiriamo che quasi tutte le badanti li presenti si avvalevano di questo sistema mafioso, quindi quello che doveva essere un isolato fatto di cronaca in realtà era il mercato normale dove le nostre famiglie italiane trovano le badanti.

La nostra badante ci racconta che era senza lavoro da 3 mesi e la disperazione era troppo forte , quindi ha contattato questa signora, il problema è che questa delinquente ha trovato lavoro alla badante ma ha chiesto mese dopo mese il suo pizzo, quando la badante ha cercato di opporsi sono partite le minacce "non lavorerai più" "non sai chi sono io" "so dove abita tuo figlio" ecc. Questa è mafia e va denunciata.

Le badanti devono avere il coraggio di denunciare ai carabinieri questi delinquenti e non devono avere paura perchè le forze dell'ordine le aiuteranno, bisogna bloccare questo sfruttamento.

immagine in art inf

© 2015 Ilcercabadanti Srl - Tutti i diritti riservati.
P.Iva e C.F: 10989500961

SEGUICI SU:

Powered by Weblitz