Annunci gratuiti per l'assistenza domiciliare

ad leaderboard

Seguici su:

La badante in nero, se fa vertenza può chiedere 5 anni di arretrati

Abbiamo a cuore chi è importante per te

Cerchi una badante
referenziata e formata a Milano e provincia?

Chiamaci 895 6789906

corpo

I dati sul lavoro nero nel mondo dell'assistenza a domicilio (badanti e colf) sono impressionanti. Si parla di 1 000 000 di lavoratori.

Ovviamente questo è un grandissimo problema per lo stato Italiano, che ha un' evasione dei contributi INPS e delle tasse.

Le famiglie spesso usano questo sistema per risparmiare su contributi e retribuzione, ma è un arma a doppio taglio, perchè se la badante fa richiesta di ciò che le spetta, utilizzando avvocati o i sindacati i costi per le famiglie diventano enormi.

Le badanti che lavorano in nero possono richiedere i contributi e le mancate retribuzioni, se la famiglia non riesce a dimostrare di aver pagato queste cifrela famiglia  sarà costretta a pagare due volte la badante. Spesso la badante in nero è pagata in contanti, quindi le famiglie non riescono a dimostrare i pagamenti fatti.

Il lavoro nero deve sparire nel mondo dell'Assistenza a Domicilio, è fondamentale che le famiglie rifiutino le collaboratrici domestiche che si offrono con questa modalità, i rischi sono troppo elevati. Le badanti devono rifiutare il lavoro nero.

 

 

immagine in art inf

© 2015 Ilcercabadanti Srl - Tutti i diritti riservati.
P.Iva e C.F: 10989500961

SEGUICI SU:

Powered by Weblitz